Amministrazione portuale della Regione di Lussinpiccolo
County Port Authority Mali Losinj

φ = 44º 32,2’ N - λ = 014º 28,2’ E

La dirigenza della Regione litoraneo - montana ha istituito nel 1999 l'Amministrazione portuale della Regione di Lussinpiccolo per gestire, costruire e utilizzare porti aperti al traffico pubblico di importanza regionale e locale.

L'Amministrazione portuale della Regione di Lussinpiccolo (in seguito "AP Lussinpiccolo") ha nella sua giurisdizione venti porti e porticini, di cui il porto di Lussinpiccolo con il porto Poljana / Runjica è aperto al traffico pubblico di importanza regionale, mentre altri porti sono di importanza locale, e questi sono i porticini: Baldarke, Ilovik, Jadrišćica, Nerezine-porto Biskupija, Osor, Rovenska, Srakane Vele, Sv. Martin, Susak, Unije, Lussingrande, Ružmarinka - Artatore, Maračol - Unije, Bijar, Ul - Punta Križa, Rapoća - Ufratar, Mrtvaška, Sv. Jakov - Studenac e Zela - Koromačna - Belej. La competenza dell'Amministrazione portuale della Regione di Lussinpiccolo si estende su sei isole dell'arcipelago di Cherso e Lussino. L'amministrazione portuale è un'entità giuridica senza fini di lucro la cui costituzione, organizzazione e attività sono regolate dalla legge marittima e dai porti marittimi. (GU 158/03).

Gli organi che gestiscono l’Amministrazione portuale della Regione di Lussinpiccolo sono il consiglio di amministrazione e il direttore.

Il consiglio di amministrazione ha cinque membri, di cui due membri e il presidente sono nominati dai fondatori, un membro è nominato dal ministro delle capitali portuali nella cui area è situata l'Amministrazione portuale, e un membro è nominato dai concessionari autorizzati nell'area dell’amministrativa del porto. Il mandato del Consiglio di amministrazione e del Presidente è di quattro anni. Le stesse persone possono essere rinominate nel Consiglio di amministrazione. Il presidente del Consiglio di amministrazione è il signor Loris Rak, dipl.iur., e membri il signor Branko Domac, il signor Dejan Nekić, v.d. Capt. Marko Satalić e il signor Elvis Živković.

Il direttore è nominato dal Consiglio di amministrazione dell’Amministrazione portuale della Regione Lussinpiccolo, in base a un bando pubblico e di una proposta della Commissione, con il consenso del ministro, per un periodo di quattro anni. La stessa persona può essere rinominata. Il direttore è responsabile del suo lavoro al Consiglio di amministrazione e al Presidente della Regione. Il direttore dell’Amministrazione portuale della Regione di Lussinpiccolo è il signor Filip Balija. Nei porti aperti al trasporto pubblico, ci sono quattro attività portuali di base, vale a dire:

  • ormeggio e scarico di barche, yacht, pesca, sport e altre imbarcazioni e strutture galleggianti
  • imbarco, sbarco, trasbordo, trasferimento e deposito di merci e altri materiali
  • imbarco e sbarco di passeggeri e veicoli
  • altre attività economiche direttamente correlate alle attività economiche, di trasporto o connesse alla tecnologia

Il diritto di svolgere attività portuali, l'uso della suddivisione e revisione esistente e la costruzione di nuovi edifici e di sovrastrutture e sottostazioni sono acquisiti sulla base di una concessione. Le concessioni possono essere concesse a una persona fisica e legale registrata ai fini dell'esercizio di un'attività commerciale che soddisfi le condizioni previste dalla legge.

L’Amministrazione portuale della Regione e i concessionari autorizzati nei porti sono obbligati ad adottare l'ordinanza sulle condizioni e le modalità di mantenimento dell'ordine nel porto, che determina lo scopo del porto e il modo di trasporto nel porto, che è confermato dall'Amministrazione portuale competente.